Distribuiamo vini da tre generazioni

Ronchi di Castelluccio

L’Azienda Castelluccio nasce negli anni 70’ con la consulenza enologica dell’Enologo Vittorio Fiore, si trova fra Faenza e Forlì ad un’altitudine che varia tra i 250 e i 500m s.l.m. La superficie complessiva è di 50 ettari.

In questi terreni, costituiti da calanchi e formati da un compatto strato di marna e calcare, furono individuate delle micro zone particolarmente idonee alla coltivazione della vite per l’ottenimento di uve capaci di produrre vini di elevatissimo livello qualitativo, i ronchi.

Tre sono le varietà principali coltivate a Castelluccio: il Sangiovese, il Cabernet Sauvignon e il Sauvignon blanc. Il Sangiovese, naturale espressione del carattere di questa terra, è un vitigno di grande generosità e personalità, tanto da riservarsi uno spazio importante fra i grandi vini del mondo.

Il secondo, il Cabernet Sauvignon, al 50% con il sangiovese del Ronco delle Ginestre, produce il rinomato ed ultimo nato della serie di vini rossi di Castelluccio, il Massicone, rendendolo un vino unico e peculiare.

Infine, il Sauvignon Blanc, che non è un vitigno originario delle nostre terre ma che proprio qui, a Castelluccio, ha espresso caratteristiche uniche mai manifestate altrove.

Vittorio Fiore è considerato uno degli artefici del rinnovamento e del successo della vinicoltura in Toscana, al punto che lo stesso Governo Regionale, l’Istituto per il Commercio Estero e l’Enoteca Italiana ne fanno spesso il proprio ambasciatore nella promozione e divulgazione della conoscenza dei vini italiani nel mondo.

Non lasciarti sfuggire tutte le novità

Ricevi le promozioni